Gli elementi essenziali di una fattura

Quali sono gli elementi imprescindibili per compilare una fattura in modo che sia completa? Leggendo attentamente questo schema potrai apprendere tutto ciò che necessario per la compilazione dei dati. Le caselle in rosso identificano i campi non necessari, per le aziende, quelle in verde sono necessari per entrambi. Ti ricordiamo che la Cassa Previdenziale e la Ritenuta d'acconto devono essere inserite solo se presenti in fattura.

CAMPI DA COMPILAREIMPRESE, DITTE o ASSOCIAZIONILIBERI PROFESSIONISTI

La tua anagrafica e la tua residenza fiscale

Il tuo nome e cognome, Partita IVA e Codice Fiscale. Per la sede: indirizzo compreso il numero civico, CAP, provincia e nazione.

Tieni aggiornati i tuoi Dati in Digithera, ci pensiamo noi ad inserirli nelle Fatture per la PA

OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO

L'anagrafica e la sede del tuo Cliente PA

  • Denominazione
  • Indirizzo Completo
  • Codice Fiscale
  • Codice Univoco Ufficio (o IPA): Puoi trovare ulteriori dettagli su questo Codice nelle nostre FAQ
  • Solo se si deve fatturare all'INPS il Riferimento Amministrazione: che deve essere comunicato a te dall'Ente stesso

OBBLIGATORIO

NB: Il Riferimento Normativo è richiesto solo da alcune PA (es. INPS)

OBBLIGATORIO

NB: Il Riferimento Normativo è richiesto solo da alcune PA (es. INPS)

Alcune informazioni Fiscali a te riferite 

  • Regime Fiscale (vedi lista in calce al Manuale di Navigazione Ambiente Fatture PA)
  • Esigibilità IVA (Immediata o, in caso di concessione specifica, Differita)
OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO

Codice Identificativo Gara (CIG) e Codice Univoco di Progetto (CUP)

Quando questi codici sono presenti, si devono associare ad un documento di riferimento (es. Contratto o Ordine), con il relativo numero e la data, possibilmente in un'unica riga. Se non è presente nel documento inserire come riferimento "Contratto" n. 001

(Maggiori dettagli nelle nostre FAQ)

OBBLIGATORIO

Nota Bene: per CIG: tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità

Per CUP: da indicare in caso di fatture relative a opere pubbliche

OBBLIGATORIO

Nota Bene: per CIG: tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità

Per CUP: da indicare in caso di fatture relative a opere pubbliche

Cassa Previdenziale, nel SOLO caso in cui la rivalsa sia da esporre in Fattura

  • Tipo di Cassa Previdenziale (vedi lista nel Manuale di Navigazione Ambiente Fatture PA)
  • Aliquota da applicare all'Imponibile per il calcolo della rivalsa (es. 2%, 4%, ecc)
  • IVA applicata alla quota cassa soggetta a rivalsa (in percentuale)
  • Nel caso di IVA = 0%, specificare la Natura dell'esenzione IVA (vedi lista nel Manuale)
  • Riferimento Normativo che definisce la natura dell'esenzione dell'Esenzione IVA (testo)

DA NON COMPILARE

NB: Alcune Imprese potrebbero richiedere questa sezione (es. Studi di Ingegneria)

SOLO SE LA RIVALSA E' DA ESPORRE IN FATTURA

Ritenuta d'Acconto/Ritenuta Fiscale, SOLO quando sia da esporre in Fattura

  • Tipo di ritenuta (se persona fisica o persona giuridica)
  • La Causale di Pagamento per le somme soggette a ritenuta (vedi lista nel Manuale di Navig.)
  • L'Aliquota della Ritenuta d'Acconto (es. 20%)

DA NON COMPILARE

NB: Alcune Imprese potrebbero richiedere questa sezione (es. Studi di Ingegneria)

SOLO SE LA RITENUTA D'ACCONTO SIA DA ESPORRE IN FATTURA

Numerazione della Fattura coerente con i nuovi Sezionali IVA

Le fatture elettroniche devono avere una numerazione diversa da quelle cartacee, tale da garantire una sequenza senza buchi. A questo scopo è necessario creare un nuovo sezionale IVA. Maggiori info su come comporre il sezionale Iva le trovi nelle FAQ. Le Fatture dovranno quindi riportare un nuoero coerente con quanto indicato nel sezionale IVA inserito nella sezione Informazioni Richieste per Fatture PA.

OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO

Riepilogo IVA

Questa parte riassume tutte le somme delle prestazioni elencate nel corpo fattura, con l'evidenza dei valori imponibili cui applicare le differenti aliquote IVA, in particolare:

  • Somma degli imponibili con eguale aliquota IVA
  • L'Aliquota % relativa ai vari imponibili
  • l'Importo IVA relativa agli imponibili
  • La natura dell'esenzione e riferimento normativo in caso di IVA = 0%.
OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO

Marca da bollo

Qualora vi siano le condizioni per dover apporre una imposta di bollo in fattura, è necessario seguire le seguenti indicazioni:

  • Per ReDigit: sarà necessario seguire la procedura a seconda dei casi:
    • Nel caso in cui sia da inserire in fattura ma non da addebitare alla PA: si deve controllare che l'importo di 2 € sia corretto, che l'addebito bollo sia selezionato NO e si salva nella sezione corrispondente.
    • Nel caso in cui il bollo sia presente in fattura e sia da addebitare alla PA: si deve inserire, oltre al valore del bollo, anche l'aliquota IVA corrispondente e che nella sezione Addebito Bollo sia selezionata Sì e cliccare su SALVA nella sezione.
    • Nel caso in cui la fattura sia esente da Bollo: si deve semplicemente lasciare il campo vuoto, senza salvare.
  • Per tutti gli altri formati (ReDigiMail, TeleDigita, ScanDigit e InDigita):
    • Bollo ancora da assolvere: "bollo da assolvere ai sensi dell’art. 6 del DM del 17.6.2014" - Il Numero Bollo di 14 caratteri da inserire in fattura è: "DM-17-GIU-2014"
    • Bollo già assolto: “bollo assolto ai sensi dell’art. 6 del DM del 17.6.2014” - Numero Bollo di 14 caratteri da inserire in fattura uguale al codice di autorizzazione (non il protocollo)
    • Se il bollo è addebitato al destinatario della fattura (la Pubblica Amministrazione) deve essere inserito all'interno del totale fattura e all'interno del totale da pagare (se presente in fattura)

OBBLIGATORIO per i seguenti casi:

fuori campo IVA o escluse da IVA o esenti da IVA e di importo complessivo superiore a 77,47 €

OBBLIGATORIO per i seguenti casi:

fuori campo IVA o escluse da IVA o esenti da IVA e di importo complessivo superiore a 77,47 €