|||

Disconnessione in Corso.... A presto!

Come fare fatturazione elettronica - le risposte di SdI

Le risposte del Sistema di Interscambio

Quale è la struttura di messaggi e notifiche ricevute dal Sistema di Interscambio dopo un invio di Fattura? SdI distingue tre tipi di file:
  1. La Fattura Elettronica, nel formato XML SDI;
  2. Un archivio di Fatture ovvero uno ZIP che contiene più di una Fattura Elettroniche;
  3. Un file messaggio che contiene, previa decodifica, una serie di informazioni relative alle Fatture SDI inviate mediante file di natura 1) o 2).

I messaggi possibili sono elencati di seguito:

  • Notifica di Scarto - inviata da SdI al trasmittente nel caso in cui la Fattura non riesca a superare i controlli previsti. La fattura risulta quindi non emessa e deve essere corretta prima di poter essere nuovamente inviata a SDI.
  • Consegna Fallita - SDI non ha potuto procedere alla consegna della fattura, questa evenienza può avere due distinte evoluzioni in base al tipo di Cliente verso cui abbiamo emesso fattura:
    • Cliente Privato, lo stato SDI risulta essere definitivo, pur risultando correttamente emessa la fattura non è stato possibile consegnarla all'indirizzo telematico indicato. Il cliente potrà recuperare la fattura dal proprio Cassetto Fiscale su sito di Agenzia delle Entrate. Tale possibilità si verifica in particolare per le fatture B2C, dove il soggetto destinatario, non disponendo di un Codice Destinatario, riceve la fattura elettronica attraverso il codice a 7 zeri "0000000".
    • PA, SDI procederà a effettuare un nuovo tentativo di consegna entro i termini stabiliti.
  • Notifica di Mancata Consegna - inviata da SdI al trasmittente per segnalare la temporanea impossibilità di recapitare la fattura alla PA destinataria (Stato disponibile esclusivamente per le Fatture PA).
  • Ricevuta di Consegna - inviata da SdI al trasmittente per certificare l'avvenuta consegna al cliente, nel caso di fatturazione tra Privati (B2B e B2C) questo stato è definitivo, mentre per quanto riguarda la Fatturazione PA è necessario attendere l'accettazione o rifiuto da parte dell'ente.
  • Notifica di Esito Committente - messaggio facoltativo che la PA destinataria può inviare a SdI per segnalare, entro 15 gg dalla data della Ricevuta di Consegna, l'accettazione o il rifiuto della fattura.
  • Notifica di Esito - messaggio che SdI inoltra al trasmittente la "Notifica di Esito Committente" qualora ricevuta entro 15 gg dalla data della Ricevuta di Consegna. L'esito può essere di "Accettata" o "Rifiutata" (Stato disponibile per la sola Fatturazione PA).
  • Notifica di Decorrenza Termini - messaggio inviato da SdI sia alla PA destinataria che al trasmittente nel caso in cui non abbia ricevuto la "Notifica di Esito Committente" entro 15 gg dalla data della "Ricevuta di Consegna" o dalla data della "Notifica di Mancata Consegna". In sostanza il cliente PA, che ha 15 giorni di tempo dalla consegna per accettare o rifiutare una fattura, non ha fatto nessuna delle due cose; la fattura nel portale non cambierà più stato e sarà inviata in conservazione sostitutiva. Può a questo punto accadere che La fattura venga regolarmente pagata, oppure essere rifiutata. Il fornitore deve essere informato direttamente dal cliente PA, il fornitore dovrà in questo caso emettere nota di credito e compilare una nuova fattura.
  • Duplicata - Stato definitivo che indica che una fattura con la medesima numerazione è già stata trasmessa a SDI. Risulta opportuno verificare che si tratti del medesimo documento e, in caso di necessità, provvedere alla correzione e nuova emissione del documento per cui è stata erroneamente inserita la numerazione non corretta.
  • Attestazione di Avvenuta Trasmissione con Impossibilità di Recapito - messaggio che SdI invia al trasmittente nei casi di impossibilità di recapito del file all’amministrazione destinataria per cause non imputabili al trasmittente (amministrazione non individuabile all’interno dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni oppure problemi di natura tecnica sul canale di trasmissione).

Gli stati sopra descritti sono identificati da icone nella sezione Fatture, come da questo schema:

Stati Fatture Sistema di Interscambio

Quando posso rimandare una fattura sbagliata dopo averla corretta, e quando nota di credito e nuovo file?Posso riemettere la stessa fattura dopo averne corretto gli errori nei seguenti casi:
  1. Se il Sistema Digithera, durante le fasi di verifica antecedenti l'invio a SDI ha impedito la trasmissione della fattura al Sistema di Interscambio a causa di errori di compilazione/mancanza di riferimenti obbligatori all'interno del documento. In questo caso la fattura risulta essere non emessa, è quindi possibile procedere alla correzione del documento e a una nuova emissione mantenendo il medesimo progressivo di numerazione.
  2. Se il Sistema di Interscambio ha impedito alla fattura di giungere a destinazione (es. dati obbligatori mancanti o sbagliati). In questo caso l’emittente riceve una notifica di scarto.
  3. Quando la PA destinataria della fattura ha rigettato la fattura entro 15 giorni dalla consegna della stessa. In questi casi la fattura viene comunque mandata in conservazione e può essere riemessa dopo aver corretto l'errore, mantenendo stesso numero, data e gli altri campi. Come illustrato nella tabella del punto precedente sono evidenziati tali casi.
Nel caso in cui la PA di destinazione registri contabilmente la fattura e decida di rigettare la fattura dopo questa occorrenza, o passati 15 giorni dal ricevimento della stessa, il cedente/prestatore deve emettere nota di credito con riferimento a quella fattura ed emettere una nuova fattura corretta con un numero diverso dalla fattura originale.
Quanto tempo impiega SDI a prelevare una fattura da DigitHub e mandarla poi ai miei Clienti? SdI dichiara di prendere in carico una fattura da DigitHub entro le 24 ore da quando la fattura è in stato 'pronta per la consegna', per un invio tramite FTP (come nel caso di Digithera). Se invece l'invio fosse mediante PEC, il tempo di presa in carico è entro le 48 ore. Una volta presa in carico da SdI il processo di validazione e invio della fattura al Cliente destinatario generalmente è quasi immediato, ma gli SLA di SdI prevedono un tempo di attesa massimo 5 giorni.
Data di Ricezione delle Fatture Fornitori per connessione SDI via FTP Come previsto dalla FAQ n.129 di Agenzia delle Entrate, l'IVA delle fatture passiva diventa detraibile a partire dalla data di ricezione della fattura, tale data non corrisponde alla data riportata sulla fattura o la data in cui questa è stata trasmessa dal fornitore, ma è la "Data di Ricezione" che attesta la corretta ricezione ed elaborazione del sistema utilizzato dal Destinatario della fattura. Possono verificarsi due distinte eventualità:
SDI non riesce a Consegnare la Fattura al Destinatario se, per qualsivoglia motivo, il Sistema di Interscambio non dovesse riuscire a consegnare a Digithera il documento passivo, questo verrà messo a disposizione all'interno del Cassetto Fiscale del Cliente. In questo caso la "Data di Ricezione", utile per la detrazione dell'IVA, sarà quella in cui il Cliente prenderà visione o procederà a scaricare il file fattura dal portale di Agenzia delle Entrate.
SDI riesce a Consegnare la Fattura al Destinatario, in questo caso il Sistema Digithera ha il compito di elaborare il Documento Passivo e metterlo a disposizione del Cliente. La "Data di Ricezione" corrisponde al momento in cui tale fattura viene elaborata dal sistema di Fatturazione Elettronica, più precisamente al momento in cui Digithera apre il file ZIP PO trasmesso dal Sistema di Interscambio. L'IVA risulterà detraibile solamente a seguito di tale "Data di Ricezione" all'interno del portale Digithera.