Come fare fatturazione elettronica - le risposte di SdI

Le risposte del Sistema di Interscambio

 

Quale è la struttura di messaggi e notifiche ricevute dal Sistema di Interscambio dopo un invio di Fattura? SdI distingue tre tipi di file: 1) La Fattura PA, nel fatidico formato XML-PA; 2) Un archivio di Fatture PA ovvero uno ZIP cher contiene più di una Fattura PA; 3) Un file messaggio che contiene, previa decodifica, una serie di informazioni relative alle Fatture PA inviate mediante file di natura 1) o 2). I messaggi possibili sono elencati di seguito:
  • Notifica di Scarto - inviata da SdI al trasmittente nel caso in cui la Fattura PA non supera i controlli previsti
  • Ricevuta di Consegna - inviata da SdI al trasmittente per certificare l'avvenuta consegna alla PA destinataria
  • Notifica di Mancata Consegna - inviata da SdI al trasmittente per segnalare la temporanea impossibilità di recapitare la fattura alla PA destinataria
  • Notifica di Esito Committente - messagguio facoltativo che la PA destinatariatpuò inviare a SdI per segnalare, entro 15 gg dalla data della Ricevuta di Consegna, l'accettazione o il rifiuto della fattura.
  • Notifica di Esito - messaggio che SdI inoltra al trasmittente la "Notifica di Esito Committente" qualora ricevuta entro 15 gg dalla data della Ricevuta di Consegna
  • Notifica di Decorrenza Termini - messaggio inviato da SdI sia alla PA destinataria che al trasmittente nel caso in cui non abbia ricevuto la "Notifica di Esito Committente" entro 15 gg dalla data della "Ricevuta di Consegna" o dalla data della "Notifica di Mancata Consegna", solo se questa segua una "Ricevuta di Consegna". In sostanza il cliente PA, che ha 15 giorni di tempo dalla consegna per accettare o rifiutare una fattura, non ha fatto nessuna delle due cose; la fattura nel portale non cambierà più stato e sarà inviata in conservazione sostitutiva. Può a questo punto accadere che: a) La fattura viene regolarmente pagata, oppure b) La fattura viene rifiutata e il fornitore informato direttamente dal cliente. Inquesto ultimo caso il fornitore deve emettere nota di credito e nuova fattura.
  • Attestazione di Avvenuta Trasmissione con Impossibilità di Recapito - messaggio che SdI invia al trasmittente nei casi di impossibilità di recapito del file all’amministrazione destinataria per cause non imputabili al trasmittente (amministrazione non individuabile all’interno dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni oppure problemi di natura tecnica sul canale di trasmissione)

Gli stati sopra descritti sono identificati da icone nella sezione Fatture, come da questo schema:
Stati Fatture Sistema di Interscambio

Quando posso rimandare una fattura sbagliata dopo averla corretta, e quando nota di credito e nuovo file?Posso riemettere la stessa fattura dopo averne corretto glie errori nei seguenti casi: a) Quando il Sistema di Interscambio abbia impedito alla fattura di giungere a destinazione (es. IPA sbagliato o dati obbligatori mancanti o sbagliati); b) Quando la PA destinataria della fattura abbia rigettato la fattura entro 15 giorni dalla consegna della stessa. In questi casi la fattura viene comunque mandata in conservazione e può essere riemessa dopo aver corretto l'errore, mantenendo stesso numero, data ecc. nella tabella sopra, al punto D1 sono evidenziati tali casi.
Nel caso in cui la PA di destinazione registra contabilmente la fattura e decide di rigettare la fattura dopo questa occorrenza, o passati 15 giorni dal ricevimento della stessa, il cedente/prestatore deve emettere nota di credito con riferimento a quella fattura ed emettere una nuova fattura corretta con un numero diverso dalla fattura originale.
Quanto tempo impiega SDI a prelevare una fattura da DigitHub e mandarla poi ai miei Clienti?SdI dichiara di prendere in carico una fattura da DigitHub entro le 24 ore da quando la fattura è in stato 'pronta per la consegna', per un invio tramite FTP (come nel caso di Digithera). Se invece l'invio fosse mediante PEC, il tempo di presa in carico è entro le 48 ore. Una volta presa incarico da SdI il processo di validazione ed invio della fattura alla PA destinataria è pressoché immediato.